Kurdistanonline.net

Kurdistanonline.net

SCARICA SCADENZIARIO EXCEL DA

Posted on Author Bram Posted in Antivirus


    ago - IN QUESTA PAGINA TROVIAMO UN MODELLO DI SCADENZARIO EXCEL DA SCARICARE GRATIS E DA MODIFICARE IN MODO VELOCE. Richiede Microsoft Excel versione (ed oltre). Download kurdistanonline.net per cliente/fornitore indicando le scadenze per cliente/fornitore arretrate e future Il software aiuta a conoscere il futuro flusso di danaro da incassare/pagare e. Se vuoi scaricare lo scadenzario senza sapere come crearne uno da zero, puoi scaricarlo subito da qui: modello scadenzario excel (per excel. MODELLO SCADENZARIO. scadenziariojpg - 63,2 KB Scarica: Scadenzario Excel (per excel ) Scarica: Scadenzario Excel.

    Nome: scadenziario excel da
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
    Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
    Dimensione del file: 21.27 MB

    Come Creare Scadenzario Excel In questa guida spieghiamo come creare uno scadenzario con Excel in modo semplice e veloce. Lo scadenzario è uno strumento importante per le aziende, permette infatti di tenere traccia di quelle che sono le varie scadenze da rispettare. Il modo più semplice per creare uno scadenzario è rappresentato sicuramente da Excel. In rete troviamo diversi modelli da scaricare e utilizzare. Un esempio è questo scadenzario Excel messo a disposizione sul sito Documentiutili.

    Creare un proprio scadenzario, personalizzato nel modo preferito è comunque semplice. Vediamo come fare.

    Per visualizzare l'elenco delle scadenze o appuntamenti imminenti, basta fare clic sulla relativa scritta. Il calendario permette, inoltre, di richiamare le scadenze relative al giorno o al mese selezionato. La casella Appuntamento da confermare va spuntata per indicare che l'appuntamento preso, ad esempio, con il Cliente o con qualsiasi altra persona è in attesa di conferma.

    Il pulsante Da confermare permette di ottenere il riepilogo delle scadenze in sospeso mostrando, per ciascun impegno, la causale, la data e l'ora della scadenza o appuntamento, il nome del Cliente, il codice identificativo del servizio e la tariffa ordinaria applicata.

    E' buona norma aggiornare lo scadenzario ogni volta che viene saldato un pagamento mettendo il segno di spunta sulla casella Pagamento effettuato nella scheda dedicata e salvando i cambiamenti.

    Il pulsante Da effettuare visualizza l'elenco di tutti i pagamenti non ancora saldati, sia scaduti che non. Per rintracciare nell'elenco la scheda della scadenza da aggiornare, basta usare il nome del Cliente come filtro di ricerca, fare clic sul pulsante Trova e, una volta evidenziata la scadenza nella lista, selezionarla con un doppio clic per richiamare i dati nella finestra di lavoro principale.

    A questo punto è possibile spuntare la casella Pagamento effettuato e premere Salva per registrare le modifiche.

    E' possibile salvare un numero illimitato di scadenze o appuntamenti per ciascun giorno. Le scadenze inserite saranno visualizzate in ordine cronologico in base alla data e all'ora indipendentemente dall'ordine con cui l'utente le ha registrate in archivio. Nello scadenzario è disponibile una funzione di ricerca avanzata che consente di creare riepiloghi delle scadenze utilizzando più criteri di ricerca contemporaneamente.

    E' possibile, ad esempio, visualizzare l'elenco delle scadenze o appuntamenti relativi ad un mese specifico, con riferimento ad un determinato Cliente, eccetera. Il pulsante Esporta archivio consente di esportare tutte le scadenze in archivio in un foglio di lavoro di Microsoft Excel, che potrà essere aperto con qualsiasi software in grado di gestire i file in formato.

    L'applicazione Entrate e Uscite è l'ambiente in cui bisogna annotare tutte le operazioni relative ai pagamenti in dare e in avere che confluiranno nel registro di primanota della propria azienda.

    La prima operazione da effettuare per registrare un nuovo movimento in entrata o in uscita consiste nell'indicare l'anno solare in cui avviene il pagamento e premere il pulsante Apri.

    SCADENZIARIO

    A questo punto si entra nell'ambiente in cui bisogna registrare i dati relativi al movimento che farà parte del registro di primanota.

    Per inserire una nuova scheda, bisogna fare clic sul pulsante Nuovo e specificare se si tratta di un movimento in entrata o in uscita selezionando la relativa opzione e digitando l'importo in euro.

    Il campo della causale va compilato indicando esattamente a cosa si riferisce il pagamento in entrata o in uscita. E' possibile fornire ulteriori dettagli sulla causale sfruttando il campo del promemoria.

    A tal fine, basta visualizzare la scheda del vecchio pagamento richiamandola con le frecce di scorrimento dei record o con la funzione Trova, fare clic su Duplica, apportare le opportune modifiche ai campi di testo e fare clic su Salva. La data di scadenza va indicata esprimendo contemporaneamente il numero di giorni di preavviso con cui si desidera essere informati dell'approssimarsi della medesima scadenza. Inserendo queste informazioni, sarà possibile ottenere i riepiloghi dei pagamenti in scadenza e di quelli insoluti, vale a dire dei pagamenti scaduti e non saldati.

    I dati del Pagatore e del Beneficiario possono essere digitati sul momento ma è anche possibile richiamarli dall'archivio anagrafico dei Clienti sfruttando i pulsanti collocati a destra dei relativi campi di testo. Sono anche presenti pulsanti per controllare la validità del codice fiscale e della partita IVA del Pagatore.

    Scarica anche:SCARICA NAVIGATORE LG

    La funzione Allega file consente di allegare alla scheda di ciascun movimento di primanota fino a tre file di qualsiasi genere, che potrebbero contenere, ad esempio, la copia digitale della ricevuta di versamento o documenti relativi al Pagatore o Beneficiario. Dopo aver compilato tutti i campi di testo di interesse, è necessario fare clic su Salva per inserire la scheda in archivio.

    Quando un pagamento in entrata o in uscita viene saldato, bisogna spuntare la relativa casella e salvare le modifiche alla scheda. Una volta trovata la scheda da aggiornare, basta mettere il segno di spunta sulla casella Saldato e salvare i cambiamenti. La funzione Trova permette di ritrovare i movimenti archiviati utilizzando più filtri di ricerca contemporaneamente. A titolo di esempio, si potrebbe ottenere l'elenco di tutti i pagamenti effettuati a favore di un determinato Beneficiario o di quelli a cui è stata applicata una certa tariffa.

    Agenda in Excel per appuntamenti

    Il pulsante contraddistinto dall'icona di un orologio serve a visualizzare il riepilogo dei pagamenti in scadenza o scaduti e non saldati. Dopo aver visualizzato tale riepilogo, è possibile richiamare una scheda con un doppio clic sulla relativa voce in elenco.

    L'applicazione Primanota e Bilancio consente di visualizzare e stampare il registro di primanota della propria azienda con l'estratto conto dei movimenti in dare e in avere registrati in ogni anno solare, mostrando il riepilogo delle operazioni, il totale degli incassi, il totale degli esborsi e il bilancio in attivo o passivo equivalente alla differenza fra entrate e uscite.

    Per visualizzare il registro di primanota relativo ai movimenti registrati in un certo intervallo di tempo, basta indicare una causale unitamente alla data di inizio e a quella di fine intervallo e premere il pulsante Visualizza riepilogo. Se si desidera ottenere la primanota di tutti i movimenti registrati a prescindere dalla causale, è sufficiente selezionare l'intervallo di tempo senza specificare nessuna causale.

    Il registro di primanota che si ottiene visualizza il riepilogo di tutti gli incassi percepiti e le spese sostenute nel periodo specificato, riportando per ogni operazione il tipo di movimento entrata o uscita , la causale, la data dell'operazione, il nome del Pagatore, il nome del Beneficiario e l'importo in entrata o in uscita.

    In calce, appaiono i totali delle entrate e delle uscite con relativo bilancio. L'applicazione Pagamenti Insoluti è studiata per visualizzare i riepiloghi dei pagamenti scaduti e non saldati relativamente alle entrate, alle uscite o ad entrambe le tipologie di movimento. Questa funzione risulta indispensabile per disporre in tempo reale di un elenco completo dei propri debitori a cui inviare un sollecito di pagamento, oppure per controllare che la propria ditta non sia in difetto con i propri creditori o con il fisco.

    E' possibile visualizzare tutti i movimenti in entrata e in uscita insoluti registrati in ogni anno solare ed esportare il riepilogo in un foglio di lavoro di Microsoft Excel, che potrà essere aperto con qualsiasi software in grado di gestire i file in formato.

    PCdaZERO.it - Guida facile per usare il computer

    Dopo aver selezionato un anno solare ed aperto la finestra contenente il riepilogo dei pagamenti insoluti, bisogna fare clic sull'icona di Excel. Questa operazione crea in tempo reale un file in formato. XLS contenente le schede in archivio, che potrà essere aperto immediatamente rispondendo affermativamente al messaggio di domanda che appare. A questo punto è sufficiente salvare il file sul proprio disco fisso assegnandogli un nome qualsiasi.

    L'applicazione Grafici Statistici si compone di tre ambienti che permettono di visualizzare in maniera grafica l'andamento mensile delle entrate, quello delle uscite e, infine, il bilancio annuale degli incassi e degli esborsi.

    Gli ambienti per la rappresentazione grafica delle entrate e delle uscite mensili consentono di visualizzare e stampare, appunto, grafici statistici sui movimenti mensili in attivo o passivo in base agli incassi percepiti e ai pagamenti effettuati nell'anno solare selezionato. Il grafico mostra le entrate o le uscite relative a ciascun mese dell'anno arrotondando i totali all'euro.

    La prima operazione da eseguire per visualizzare i grafici statistici mensili è quella di indicare l'anno solare di interesse. A questo punto, facendo clic sul pulsante Apri, si avrà accesso ad una nuova finestra in cui compare il grafico statistico delle entrate o delle uscite. La maggior parte dei siti qui elencati forniscono modelli gratuiti non solo per Microsoft Excel dalla versione in poi , ma anche per OpenOffice, LibreOffice Calc e Google Fogli. Come si potrà vedere tutti i modelli sono raccolti in diverse categorie tra cui ci sono: le fatture, i preventivi o budget, note spese, inventari, elenchi, resoconti di fatturazione, ricevute e cosi via.

    Per usare questi modelli bisogna scaricarli assolutamente gratis premendo il tasto Download in basso a destra ed installarli. Cliccando su Altri modelli, si apre tutto un nuovo mondo che comprende fogli di calcolo già predisposti e destinati soprattutto a fini commerciali ma anche per un uso casalingo. Ad esempio, ci sono diversi modelli Excel per fare il calcolo delle spese e l'analisi dei costi.

    Ci sono gli schemi per redarre il bilancio e lo stato patrimoniale, per gestire gli ordini d'acquisto con IVA, strumenti per la contabilità generale e fogli di lavoro per l'analisi finanziaria. Dall'altro lato si possono trovare tabelloni per organizzare tornei, diari, tesserini, rubriche e cosi via. Sul sito dei Modelli di Microsoft Office si possono sfogliare ancora più templates per diverse tipologie di elenchi e fogli di calcolo, anche provvisti di macro ed automatismi.

    In questo momento ci sono, in evidenza, tutte le risorse per la scuola.

    La stessa pagina in italiano del sito Microsoft offre altri tipi di modelli, già tradotti. Vertex42 la migliore fonte non ufficiale per trovare modelli Excel già fatti, liberi da usare e senza macro.


    Articoli popolari: