Kurdistanonline.net

Kurdistanonline.net

GIMP ITALIANO SCARICARE

Posted on Author Maujinn Posted in Autisti


    Contents
  1. The Gimp 2.10.1
  2. Un potente editor grafico open source
  3. Gimp 2.10, la nuova release lancia il guanto di sfida a Photoshop
  4. Guida GIMP

Download GIMP Un potente editor grafico open source. GIMP, acronimo di GNU Image Manipulation Program è il nome di questo. Requisiti minimi e dispositivi supportati; Scaricare GIMP sul computer lingua da usare durante l'installazione sia selezionato Italiano e clicca sul pulsante OK. GIMP (GNU Image Manipulation Program) è un software di fotoritocco per modificare, elaborare e creare delle immagini. Questo è un software potente, a volte. Insomma, è come Adobe Photoshop, in italiano ma free. GIMP è diventato giustamente popolare perché, grazie all'attiva community di utenti e sviluppatori, .

Nome: gimp italiano
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 24.57 Megabytes

GIMP 2. Tutti i programmi sono di proprietà del rispettivo produttore. Il sito non contiene i programmi ma solamente link collegati ai file originali. Informazioni GIMP 2. Un programma libero di fotoritocco per la rielaborazione di immagini raster e per la grafica web. È un software multi-piattaforma e multilingua. A partire da semplici operazioni pittoriche, fino ad arrivare a complesse elaborazioni fotografiche, passando per la grafica web e la conversione di formati.

Per chi non lo conoscesse, GIMP, che significa GNU Image Manipulation Program, è uno dei programmi open source più popolari di sempre, incluso praticamente in ogni distribuzione Linux, quasi un mito che nel tempo è diventata un'alternativa vera e gratuita a programmi come Adobe Photoshop o Corel Photo Paint. GIMP viene anche utilizzato per la produzione di icone, elementi di progettazione grafica e per componenti di interfaccia utente.

Essendo espandibile con vari plug-in ed estensioni, è in grado di fare praticamente qualsiasi cosa in campo grafico, come Photoshop. Il download del programma di installazione è piuttosto grande, ma in fase di installazione conviene usare la modalità personalizzata per mettere solo l'editor di base senza altri pacchetti aggiuntivi.

Chi aveva già usato Gimp in passato, prima del , noterà che l'interfaccia è cambiata e che i menù hanno un nuovo tema scuro che supporta icone simboliche ed il supporto HiDPI.

The Gimp 2.10.1

Nuovi metodi di fusione e strumento di fusione per la sfumatura. Nuovo strumento di trasformazione unificato per effettuare trasformazioni multiple. Apparirà la finestra per selezionare la lingua di installazione. Si aprirà la finestra di installazione definitiva, con la simpatica icona del programma.

Un potente editor grafico open source

Finestra di isatallazione del programma. A questo punto si aprirà la finestra principale di Gimp, quella che permette di aprire e salvare le immagini, e di effettuare tutte le principali operazioni:.

Insieme alla finestra principale probabilmente si apriranno anche due pannelli: il Pannello strumenti. Si tratta dei due pannelli più utili e più utilizzati in assoluto.

Se vogliamo chiudere questi due Pannelli basta fare click sulla piccola [x] posta in alto a destra su ciascuno di essi. Per il momento, lasciamo attivi solo il Pannello strumenti e il Pannello livelli — pennelli. A questo punto si aprirà un pannello che consente di navigare tra le risorse del computer hard disk, pen drive, lettore di schede e le cartelle alla ricerca della foto che desideriamo aprire.

Osserviamolo meglio.

Ci sono tre grandi aree. Sulla destra si possono selezionare i supporti di archiviazione presenti sul sistema.

Gimp 2.10, la nuova release lancia il guanto di sfida a Photoshop

Al centro si possono selezionare le cartelle e poi i file contenuti in queste ultime. A destra è possibile vedere la miniatura della fotografia scelta. Quali file si possono aprire? I formati supportati sono tantissimi. Praticamente tutti i tipi di file grafici esistenti, compresi quelli di Photoshop. Non si possono invece aprire i file RAW, ma niente paura! Si tratta di UFRaw , e ne parleremo in un prossimo tutorial.

Guida GIMP

Quando apriamo un file, se il suo profilo colore è Adobe RGB, il programma ci chiede se desideriamo modificare il profilo colore in sRGB:. La risposta è no.

Una volta elaborata la fotografa possiamo salvarla nel formato nativo di Gimp che ha estensione. Si aprirà un pannello che ci permetterà di scegliere in nome del file, ma non la sua estensione predefinita.


Articoli popolari: