Kurdistanonline.net

Kurdistanonline.net

SCARICA ATTESTATO DI MALATTIA TELEMATICO INPS

Posted on Author Kegor Posted in Autisti


    Ricerca Attestati di Malattia. Ricerca per Codice Fiscale e Numero Certificato. Codice Fiscale. Num. Certificato. Codice di controllo: Altra immagine. Codice di. Si tratta di un servizio dedicato che mette a disposizione degli aventi titolo, secondo specifiche modalità e secondo le rispettive competenze. Tutti i risultati ottenuti ricercando consultazione attestati di malattia. Normativa di riferimento per la certificazione telematica Il decreto stabilisce in 21 mesi i . Spetta al medico compilare il certificato telematico per conto del lavoratore che consultare e stampare gli attestati di malattia dei propri dipendenti, scaricare la.

    Nome: attestato di malattia telematico inps
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
    Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
    Dimensione del file: 65.26 MB

    Due sono essenzialmente i soggetti che il lavoratore malato deve informare quando si verifica un evento morboso: datore di lavoro e Inps. Vediamo nel dettaglio i passi da compiere. Questo indirizzo servirà per eventuali visite fiscali, ovvero le visite mediche di controllo. Inoltre il lavoratore è tenuto a comunicare il numero di certificato medico telematico identificato con il protocollo Invio del certificato medico di malattia Per effetto del Collegato Lavoro art.

    Il dipendente oltre a poter consultare i documenti comprovanti la malattia sul sito INPS o chiederne la ricezione via pec o e-mail, deve ottenere dal medico il numero del protocollo identificativo del certificato prodotto in sede di invio telematico , da comunicare al datore di lavoro qualora lo stesso ne faccia richiesta.

    Se sei un dipendente pubblico, dovrai essere a casa dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle Durante queste fasce orarie, infatti, potresti ricevere la visita di un medico volta ad accertare lo stato di malattia, richiesta dal datore di lavoro o dalla stessa INPS. Entro quanto tempo Non è necessario che ti rechi immediatamente dal medico.

    Anche perchè, supponiamo che il tuo orario di lavoro inizi alle ore 8, ma il medico apra lo studio alle Potrai recarti dal medico anche nel pomeriggio. Puoi anche recarti dal medico il giorno dopo, ma il certificato potrà essere emesso solo se la tua malattia è ancora presente.

    Occorre, comunque, sottolineare che il dipendente resta sempre e comunque il responsabile della correttezza dei dati obbligatori che sono inseriti nel certificato e in particolare dei seguenti dati: dati anagrafici del lavoratore; indirizzo di reperibilità del lavoratore durante la malattia nel quale verranno effettuate eventuali visite fiscali.

    Inoltre, il dipendente deve verificare la corretta trasmissione telematica del certificato.

    Per capire, dunque, quali obblighi di comunicazione incombono sul dipendente in malattia è necessario visualizzare le regole dettate dal Ccnl applicato al proprio rapporto di lavoro. Molti Ccnl prevedono, ad esempio, che il dipendente invii via mail o sms o fax al datore di lavoro il codice puc del proprio certificato medico di malattia.

    Certificato di malattia: guardia medica e pronto soccorso Cosa fare se la malattia insorge nei giorni festivi o prefestivi?

    In questi giorni, come noto, il proprio medico di base non è operativo. Il dipendente deve dunque rivolgersi ad un medico di continuità assistenziale il cosiddetto medico di guardia o guardia medica affinché gli rilasci il certificato di malattia.

    Se, invece, il dipendente avesse sporto denuncia al datore di lavoro, la sentenza sarebbe potuta essere diversa sottolineando il tema della responsabilità nei casi di violazione della privacy.

    Tweet Non bloccare la Pubblicità Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco.


    Articoli popolari: