Kurdistanonline.net

Kurdistanonline.net

SCARICA BATTERIA NOTEBOOK TROPPO

Posted on Author Zulkijas Posted in Film


    computer consumi in maniera troppo rapida l'intera carica della batteria è quello di evitare di prodigarti. La batteria del portatile è uno dei componenti soggetti a maggiore usura. Ciò significa che ogni tanto è bene effettuare dei cicli di ricarica. In realtà è molto più pericoloso per la vita della batteria del nostro computer usare il notebook con costanza con la batteria scarica. Il consiglio. cioè almeno una volta ogni giorni lasciare il notebook non alimentato dalla corrente e quindi far scaricare la batteria quasi completamente, al primo.

    Nome: batteria notebook troppo
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
    Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
    Dimensione del file: 14.57 Megabytes

    Maurizio Galieti 20 Sep 19 Recensisco con 5 stelle per l'onestà che ho trovato da parte dei responsabili dello Store. Il mio PC ha subito un danno tra i più gravi, ossia la rottura del disco rigido. Per impegni lavorativi, pur essendo in garanzia, ho deciso di portarlo da PC Save, per abbreviare i tempi.

    Prima di tutto parliamo di professionisti. In 20 minuti di diagnosi, rimanendo in silenzio, ho assistito a 2 episodi di "clienti" che credevano di saperne più di loro. Nel primo caso il problema era la rottura di una ventola. Dopo una attenta analisi è stato spiegato bene l'intervento, che comprendeva oltre alla sostituzione della stessa anche una serie di consigli riguardo la corretta manutenzione del PC.

    La batteria si conserva carica ed in luogo asciuto e buio. Questo oviamente per chi non lo deve usare tutti i giorni fuori casa.

    Utilizzo un portatile HP da dicembre esclusivamente con linux, la maggior parte delle volte collegato alla rete elettrica e non ho mai rimosso la batteria; nel avevo circa 1 ora e 50 minuti di autonomia, oggi ne ho circa 1 ora e 45 minuti non eccelle certo per risparmio nei consumi, ma questo si sapeva gia' in fase di acquisto avendo il produttore dichiarato circa 2 ore di autonomia.

    Unico accorgimento, consigliato anche nel sito HP, un ciclo completo di scarica e ricarica batteria ogni tre mesi circa.

    Non è solo questione di calore. Generalmente la batteria non si rovina se il portatile rimane per la maggior parte del tempo collegato con l'alimentatore alla rete elettrica. Nel caso delle batterie agli ioni di litio, comunque, è preferibile non raggiungere lo stato di completa scarica privilegiando invece ricariche frequenti piuttosto che complete.

    Il vantaggio di avere connessa la batteria al portatile è che in caso di mancanza improvvisa dell'energia elettrica il sistema non si spegnerà e si potrà proseguire con il lavoro.

    Hai letto questo?SCARICARE UBUNTU 18.04

    In questi casi, quindi, potrebbe essere preferibile spegnere il computer, disconnettere la batteria e riavviare il sistema proseguendo esclusivamente con l'alimentazione da rete elettrica. Verificare lo stato della batteria Se si utilizza Windows 7, l'utilità Powercfg offre informazioni utilissime per monitorare lo stato della batteria.

    Dopo aver aperto una finestra del prompt dei comandi Start, cmd con i diritti di amministratore, è necessario digitare il comando seguente: powercfg -energy Windows 7 avvierà una scansione del sistema producendo, dopo circa un minuto di attesa, un file in formato HTML che contiene l'esito delle prove effettuate. Il resoconto viene memorizzato in un file denominato energy-report. Facendo doppio clic su tale file, se ne potrà verificare il contenuto verrà aperto con il browser web configurato come predefinito.

    Si dovrà quindi andare alla ricerca delle voci Capacità nominale e Ultima carica completa: Quando i due valori sono uguali significa che la batteria si trova in uno stato di funzionamento ottimale; viceversa, se i parametri differiscono, significa che con il passare del tempo si è persa parte dell'autonomia iniziale.

    Windows indica anche la tipologia della batteria, le sue caratteristiche principali, la tecnologia usata ed il suo numero di serie. Utilizzando un software gratuito come BatteryInfoView compatibile con tutte le versioni di Windows , si scoprirà che i valori visualizzati da Windows sono espressi in mWh milliwattora.

    In corrispondenza delle voci Current capacity value e Designed capacity vengono indicate la capacità di carica attuale della batteria e quella garantita inizialmente dal produttore. Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto , è semplice e gratuito! Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto.

    Guarda questo:SCARICA FONT VIVALDI

    Con oltre iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.


    Articoli popolari: