Kurdistanonline.net

Kurdistanonline.net

SCARICARE NEI GAS RAREFATTI

Posted on Author Kajilabar Posted in Film


    Scarica elettrica nei gas rarefatti. L'aria ed i gas in condizioni normali di pressione atmosferica sono pessimi conduttori di corrente elettrica. Ma a bassa. nismo della scarica nei gas rarefatti. CoW ottenere, sotto opportune dcnsit/~ di corrente~ la spa- rizione quasi totale dello spettro secondario (dovuto indub-. Lo studio del passaggio dell' elettricit`a in gas rarefatti inizi`o verso la met`a dell' •Le collisioni degli elettroni con le molecole del gas ne provocazione la. Nell`inventario D del col n° è descritto come “tubo universale per esperienze con scariche nei gas rarefatti”. Questo tubo di vetro ha.

    Nome: nei gas rarefatti
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
    Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
    Dimensione del file: 39.57 MB

    For complaints, use another form. Carica documento creare flashcard. Documenti L'ultima attività. Flashcards L'ultima attività. Aggiungere a Aggiungi ad una raccolta s Aggiungere al salvati. Le osservazioni vennero effettuate in tubi di vetro pieni d'aria o di altri gas, con due piastre metalliche elettrodi fissate all'interno e collegate ad un generatore di corrente.

    La scarica elettrica nei gas avviene con il fenomeno di ionizzazione per urto: infatti, al diminuire della pressione del gas, la distanza media fra le molecole aumenta ed anche il percorso che gli ioni presenti nel gas dovranno compiere fra due consecutivi urti con le molecole neutre. Per velocizzare gli ioni provocando la ionizzazione per urto, si richiede un'accelerazione minore, quindi la ionizzazione per urto ha inizio con l'azione di un campo elettrico meno intenso quanto minore è la pressione del gas.

    Spingendo la rarefazione del gas oltre un certo limite, si riduce il numero di molecole e ioni al punto che non sia possibile la scarica elettrica se non con elevate tensioni; in tale situazione di vuoto elevato, una coppia di elettrodi con un intervallo di pochi decimi di millimetro supporterebbero un valore di tensione elevatissima che non supporterebbero se con qualche centimetro di distanza in condizioni di aria alla pressione normale. Consideriamo un tubo di vetro rappresentato al quale venga applica una tensione fra gli elettrodi di Anodo e Catodo di poche centinaia di volt.

    All'interno del tubo è presente aria o un gas alla pressione normale.

    Studio della scarica elettrica in un gas

    In queste condizioni non avviene alcun fenomeno di scarica elettrica, in quanto la tensione non è sufficiente ad attivare il fenomeno di ionizzazione per urto. Per inizializzare il fenomeno si comincia ad estrarre l'aria dal tubo per mezzo di una pompa applicata nel punto di aspirazione del tubo. Continuando con la rarefazione dell'aria, le strisce diventano un'unica colonna rossastra all'interno di tutto il tubo che emette un bagliore, sempre con l'intervallo oscuro nelle vicinanze del catodo, intervallo che prende il nome di spazio oscuro di Hittorf.

    Quando la rarefazione raggiunge quota 0,2 millimetri di mercurio, nella colonna rossastra si forma una seconda zona oscura detta seondo spazio oscuro di Faraday , ed il catodo inizia a diventare luminescente e prende il nome di primo strato negativo.

    Il tubo in queste condizioni è come raffigurato, l'area dell'Anodo è interessata da una colonna luminosa detta colonna positiva , mentre lo spazio oscuro di Hittorf è seguito da uno strato luminescente violaceo detto bagliore negativo.

    L'intensità di corrente che interessa il fenomeno nel tubo a regime, è dell'ordine di alcuni ampere, e la tensione si ripartisce lungo il tubo secondo la curva rappresentata dal diagramma, ovvero una tensione non uniformemente ripartita, ma con diverse cadute in funzione del percorso nel tubo. Si ha una caduta anodica nel punto di anodo con un campo elettrico intenso ma di piccola estensione; a seguire la colonna positiva con un campo elettrico uniforme, ma meno intenso con una caduta di tensione piccola; nello spazio oscuro di Faraday la caduta non è apprezzabile, mentre diventa più intenso il campo elettrico nell'area del bagliore negativo ; al catodo si ha la caduta di tensione catodica che interessa la zona dello spazio oscuro di Hittorf che interessa la maggior parte della tensione applicata al tubo, in quanto realizza un intenso campo elettrico il vero campo acceleratore degli ioni, che imprime loro l'accelerazione verso il catodo e con il loro urto provocano la ionizzazione delle molecole superficiali generando la luminescenza del catodo.

    Elettrologia: nei dielettrici

    La corrente dovuta alle cariche che si disperdono o vengono asportate è detta corrente di s. Se il mezzo interposto è un dielettrico, perché la s. Se finalmente il mezzo è un cattivo dielettrico, cioè è debolmente conduttore, la s.

    È di questo tipo la s. Particolarmente importante, sia dal punto di vista teorico che applicativo, è la s. Essa si presenta con caratteristiche molto diverse a seconda che il gas sia a pressione normale oppure rarefatto, e anche a seconda della forma dei due conduttori elettrodi della s.

    La scarica nei gas

    Se il gas è a pressione normale, la s. La scintilla, in aria, è generalmente di colore bianco-azzurrognolo e di brevissima durata, accompagnata da un secco e caratteristico rumore. Strumenti Utente Entra.

    Strumenti Sito Cerca. Descrizione Collegata la Scala di Cross ad una bobina di induzione essi mostrano diversi aspetti caratteristici delle scariche nei gas rarefatti filamentosa, stratificazioni, spazi oscuri, ecc.

    Collegare la scala di Cross a un generatore di corrente. Fra la luce violacea che circonda il catodo e quella rossastra del tubo si nota uno spazio oscuro. Ad eccezione da dove è diversamente indicato, il contenuto di questo wiki è soggetto alla seguente licenza: CC Attribution-Noncommercial-Share Alike 4. Scarica filamentosa comincia a formarsi un sottile nastro luminoso che unisce i due elettrodi con crepitio caratteristico, non differisce da quella a pressione normale.


    Articoli popolari: