Kurdistanonline.net

Kurdistanonline.net

TISYSTEM SCARICA

Posted on Author Brajin Posted in Film


    TiSystem è il software BTicino per il dimensionamento delle reti in bassa tensione e la progettazione Accedi a MyBTicino per scarica il software e documenti. TiSystem. Software tecnico per la progettazione delle reti e dei quadri tecnici in BTicino Professionisti · Download · Catalogo online · Catalogo sfogliabile. Download. Attraverso questa pagina è possibile raggiungere una selezione di files utili: programmi di installazione, cataloghi e Manuale Tisystem Inoltre il TiSystem è corredato da un ottimo manuale diviso in 2 parti: la prima parte riprende i concetti base degli impianti elettrici;; la seconda parte invece è.

    Nome: tisystem
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
    Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
    Dimensione del file: 13.65 MB

    In questo articolo verranno presi in considerazioni i software messi a disposizione gratuitamente da questi brand. Disegno dello schema La modalità di disegno dello schema elettrico unifilare è di tipo semiautomatico: una volta selezionato il componente da inserire nello schema e definito il modo di inserimento serie, parallelo, partenza di un nuovo quadro , il simbolo viene posizionato automaticamente sul foglio di disegno.

    GWPBT dispone anche di una modalità di disegno grafico aggiuntiva, che consente di inserire testi, linee, forme con caratteristiche personalizzabili. La presenza delle foto degli apparecchi interruttori, apparecchi di misura, segnalazione, comando, ecc. Il programma mette inoltre a disposizione una serie di funzionalità e accorgimenti che rendono estremamente rapido ed efficiente il lavoro di progettazione ad esempio la selezione diretta dei simboli dalla finestra dei messaggi, operazione che consente di modificare in modo immediato i dati cui il messaggio si riferisce.

    Configurazione della carpenteria Realizzato lo schema elettrico unifilare e dimensionati i dispositivi di manovra e protezione, è possibile configurare la carpenteria in modo automatico o manuale.

    La presenza delle foto degli apparecchi interruttori, apparecchi di misura, segnalazione, comando, ecc. Il programma mette inoltre a disposizione una serie di funzionalità e accorgimenti che rendono estremamente rapido ed efficiente il lavoro di progettazione ad esempio la selezione diretta dei simboli dalla finestra dei messaggi, operazione che consente di modificare in modo immediato i dati cui il messaggio si riferisce.

    Configurazione della carpenteria Realizzato lo schema elettrico unifilare e dimensionati i dispositivi di manovra e protezione, è possibile configurare la carpenteria in modo automatico o manuale. Carpenteria manuale: il programma propone tutti gli involucri compatibili con gli apparecchi presenti nel circuito e consente in modo semplice di realizzare il quadro, mostrando mentre si compone il quadro sia le sagome degli apparecchi da inserire evidenziando quelli già inseriti , sia la struttura dello schema evidenziando anche qui i componenti già inseriti.

    Preventivazione rapida Il software free quadri elettrici consente anche di effettuare una preventivazione veloce selezionando gli apparecchi da inserire tramite opportuni filtri dati, descrizione, o direttamente dal codice oppure tramite importazione diretta di un elenco materiali in formato file generato da altri programmi Word, Excel, Testo, ecc.

    Opzioni Utilizzando questo comando, si aprirà la seguente maschera suddivisa in più sezioni che permetterà all utente di effettuare diverse impostazioni: Dati Azienda Ragione sociale Due righe per l inserimento dei dati relativi all impresa che ha realizzato il progetto o eventuali altri dati che saranno riportati in alto a sinistra su ogni pagina stampata in Anteprima di stampa : 6 7 Logo di stampa Tale funzione permette di inserire un logo in ogni foglio di stampa, in alto a sinistra sopra la ragione sociale.

    All attivazione del comando Cambia viene richiesto di selezionare il file contenente il logo; alla conferma l immagine compare automaticamente nell apposito riquadro della maschera. L immagine BMP importata dovrebbe pertanto avere il formato ideale di x50 pixel, in tal caso l'immagine viene importata identica e non subisce alcun ridimensionamento.

    In caso il logo avesse una forma completamente diversa ad esempio quadrata , conviene creare un immagine BMP con delle parti bianche che non compariranno in stampa in modo che riassuma il rapporto delle dimensioni sopra riportato.

    Se in una linea viene superato questo valore, il simbolo e il quadro che lo contiene, assumono un colore diverso impostabile.

    Tipo d isolante Sistema TN Permette di scegliere se il trasformatore è isolato in olio oppure in resina nel caso di BTicino sono solo in resina.

    Potere d interruzione secondo la norma Permette di scegliere la norma di riferimento per il P. Se si sceglie la norma CEI EN , ma il programma trova apparecchi con corrente nominale superiore a A oppure apparecchi con regolazioni, la norma viene automaticamente cambiata in CEI EN previo avviso.

    Tipo differenziale Btdin Permette di escludere dalla ricerca i tipi di differenziale non selezionati. Dati iniziali Permette di scegliere la sezione minima dei cavi e la corrente nominale minima degli apparecchi presenti nel quadro. Inoltre è possibile scegliere se visualizzare o meno le finestre di scelta nei Dati Quadro del Progetto.

    Potenza nominale del G. E la potenza [S ng ]utilizzata per calcolare la corrente nominale del G. Cosfi del G. È il fattore di potenza del gruppo elettrogeno. Potenza attiva del G. La Potenza [P ng ] viene calcolata dal programma in funzione della Potenza nominale del G. E e del Cosfi del G.

    Tisystem 6.0 - logiche verifica e calcolo

    In generale conviene impostare il numero massimo di livelli in serie in modo che coincida con il numero massimo effettivo di apparecchi in serie. Numero linee in esportazione file DXF In tale campo è possibile impostare il numero di apparecchi che vengono inseriti in ogni singolo layer del file di esportazione in formato DXF.

    Colori sfondo area disegno Per impostare il colore dell area di disegno. Colore articolo modificato Per impostare il colore dei simboli dello schema di cui un operazione di calcolo ha modificato il codice articolo precedentemente memorizzato. Articolo c. Rappresentazione Neutro Permette la scelta di come si vuole rappresentare il conduttore di neutro sullo schema elettrico.

    Se proprio non riesce, propone comunque il differenziale. Regolazione magnetico Se la scelta precedente è la 2, si abilita la scelta della Regolazione magnetico.

    Scelta 1 se l apparecchio è un interruttore di tipo elettromeccanico, il programma prova la regolazione fino al valore minimo, se non sufficiente passa al differenziale. Regolazione termica Anche in questa sezione sono disponibili 2 scelte.

    Scelta 1 A corrente nominale In : il programma effettua la protezione da sovraccarico utilizzando la corrente nominale In dell apparecchio es. Scelta 2 Arriva fino alla regolazione minima : il programma utilizza per la protezione da sovraccarico, se l apparecchio è regolabile, tale regolazione.

    Visualizza sempre conduttura Mediante tale opzione, nella maschera Dati linea, viene abilitata la pagina conduttura, anche se l'apparecchio è un generale di gruppo e quindi non ha linea in uscita. Questo per poter gestire, tramite il segno grafico Collegamento in morsettiera, linee con diversi tipi di posa Salvataggio automatico Se abilitato, permette di salvare automaticamente il lavoro dopo un tempo impostabile e permette di definire il n.

    Qualora lo si voglia salvare con un nome, in un direttorio o su un drive diverso rispetto al salvataggio precedente, è necessario entrare nel menu' File e selezionare Salva con nome: il programma apre in questo caso una maschera analoga a quella del primo salvataggio Uscita dal programma E' possibile uscire dal programma in due diversi modi: 1 Entrare nel menù File e selezionare Esci 2 Cliccare sulla X in alto a destra Se il progetto ha subito modifiche dall ultimo salvataggio effettuato, il programma richiede, prima di procedere alla chiusura, se si desidera salvare il documento.

    Logo cartiglio: La scelta del logo da riportare in ogni foglio di stampa.

    Nome progetto: Per assegnare un nome all impianto da progettare. Data: Data del documento. Norma di calcolo: Per impostare la norma per il momento fissata a CEI Norma posa cavi: Per impostare la norma per le portate dei cavi. I dati riportati per default su questa maschera e sulle successive sono i dati che sono stati impostati con la funzione Opzioni [par. Vedi [par. Il programma seleziona gli interruttori con adeguato potere di interruzione in funzione dei valori corrispondenti alla norma impostata ed al tipo di P.

    Tisystem 5 1 download free

    Icu oppure Ics. E' possibile modificare in qualsiasi momento i dati quadro in due diversi modi: 1 Cliccare su questa icona Dati Quadro 2 Entrare nel menù Progetto e selezionare Dati quadro. Cliccare con il mouse sul simbolo scelto per l inserimento. In questo modo è possibile tracciare l intero schema elettrico del quadro. Per passare da una visualizzazione all altra occorre cliccare sull icona Cambia vista.

    Per navigare all interno dello schema utilizzate le icone presenti nella barra superiore. Nel caso di quadro esistente esso avrà necessariamente almeno due interruttori generali cioè due circuiti completamente separati. Alla conferma, ricompare la maschera Dati Quadro per l inserimento dei dati elettrici [Par. E inoltre possibile visualizzare lo Schema a blocchi dell impianto cliccando sull icona 2 È utile notare che è possibile spostare nel modo desiderato i blocchi rappresentanti i vari quadri, in modo da visualizzare e soprattutto stampare tale schema nel modo preferito.

    È sufficiente trascinare con il mouse i blocchi dei quadri nel punto desiderato dello schermo, il programma provvede automaticamente a modificare le linee di collegamento. Inoltre, selezionando la linea di collegamento, è possibile spostare sia i punti di aggancio al quadro e sia il percorso. Anche le dimensioni dei quadri possono essere variate sempre cliccando sui Quadratini azzurri. Attivando il pulsante destro del mouse in un punto vuoto dello schermo, il menù Pop-up permette di: - Visualizzare o non visualizzare la griglia - Definire il valore di snap di aggancio alla griglia - Ripristinare lo schema a blocchi annullando tutti gli spostamenti effettuati.

    E possibile fare scorrere nelle quattro direzioni lo schema a blocchi mediante le comuni sbarre di scorrimento di Windows. Se del quadro è già stata creata la carpenteria, la funzione Copia copia anche questa. Attivare il comando, accedere allo schema del quadro sull interruttore che deve alimentare il nuovo quadro, selezionare il filtro Collega a quadro [Par. La maschera Dati Linea che si apre dispone di 7 diverse sezioni in cui impostare i dati della linea e dove visualizzare i risultati dell operazione di calcolo Carico e fasi della linea Mediante la sezione CARICO si inseriscono le fasi della linea e i dati caratteristici del carico utilizzatore: Descrizione: Per inserire una descrizione caratteristica della linea che comparirà in legenda e in stampa.

    Note: Campo nel quale specificare eventuali note legate alla linea. Il programma propone esclusivamente le scelte possibili, compatibilmente alla linea già presente a monte e quelle eventualmente già inserita a valle.

    Ad esempio se si derivano da una linea monofase L1 N, altre linee, queste potranno essere esclusivamente monofase di tipo L1 N. Se dopo l aggiunta di tali linee, si vuole modificare la linea iniziale, essa potrà diventare esclusivamente di tipo L1 L2 L3 N purché l apparecchio a monte sia di questo tipo. Tipo carico: Per specificare se il carico è generico, luci, motore o condensatori. Questa scelta cambia le impostazioni di default, per quanto riguarda il cosfi, l unità di misura e per i motori abilita il campo rendimento.

    Software free quadri elettrici – Progettazione impianti

    Potenza nominale: Per specificare la potenza totale cioè non moltiplicata per i coefficienti Ku e Kc della linea in kw o kvar.

    È necessario inserire tale valore esclusivamente sulle linee terminali cioè che alimentano direttamente un carico in quanto la procedura di calcolo risalendo da valle verso monte determina la potenza attiva e reattiva transitante in ogni linea di distribuzione e compila automaticamente tale campo. Potenza effettiva: E la potenza totale moltiplicata per i coefficienti Ku e Kc. Corrente d impiego I b : Per le linee terminali, in base al valore di Potenza totale, Ku e Kc il programma calcola in tempo reale la corrente d impiego.

    Guarda questo:APP UBIBANCA SCARICA

    Per le linee di distribuzione tale campo viene invece compilato automaticamente dal software, con il valore della corrente d impiego determinato come massimo valore tra le correnti circolanti nelle fasi. Cosfi: Per inserire il fattore di potenza del carico, solo nel caso di linee terminali e potenza espressa in kw ; il carico è considerato di tipo induttivo.

    Per le linee di distribuzione è il programma che determina il fattore di potenza della linea, uguale al rapporto tra la potenza attiva e la potenza apparente transitante.

    Rendimento: Campo abilitato per tipo di carico motore.


    Articoli popolari: