Kurdistanonline.net

Kurdistanonline.net

CANZONI TABELLINE DA SCARICA

Posted on Author Gobei Posted in Internet


    Contents
  1. Attività per esercitarsi sulle tabelline: indice
  2. Le tabelline canterine
  3. Le tabelline canterine - Raffaella
  4. LA TABELLINA DELL’8

Imparare le tabelline con le 'tabelline canterine', simpatiche canzoni che rendono le tabelline più divertenti e più facili da imparare. Scarica file audio delle tabelline, scarica poster delle tabelline, vari formati, scegli quello che preferisci. Download gratuito per imparare le. CANZONI TABELLINE DA SCARICA - Due per nove diciotto ma uno è un cucciolotto. Balla, balla, questo mambo Anche se è un pochino strambo Mambo della. TABELLINA DEL 2 - Il pappagallo Piero - Canzoni per bambini di Mela Music . Memory delle tabelline da scaricare e stampare gratuitamente - Metodi di studio .

Nome: canzoni tabelline da
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 15.29 MB

È inutile negarlo: le tabelline 'stanno antipatiche' ai bambini di oggi come a quelli di ieri! Allora, come è possibile aiutare il bambino, anche a casa, a superare questo ostacolo? Un approccio divertente, basato sul gioco - lo stesso a cui si rifanno le più recenti teorie e attività didattiche - è sicuramente il migliore alleato.

Ecco, quindi, una raccolta di 11 trucchi alternativi ispirati liberamente a software e testi per insegnanti e bambini della primaria per apprendere ed esercitarsi con le tabelline senza paura e noia. Perché non sfruttare, allora, il potere del ritmo per imparare le famigerate tabelline? Ogni tabellina dall'1 al 10 è abbinata a una canzone naturalmente in rima per farla memorizzare più facilmente e senza noia al bambino.

Due per uno due era grasso come un bue. Due per due quattro era un gatto tutto matto. Due per tre sei diceva sempre hey.

Attività per esercitarsi sulle tabelline: indice

Due per quattro otto il gatto era cicciotto. Due per cinque dieci mangiava pasta e ceci. Due per sei dodici giocava con gli elastici. Due per sette quattordici tagliava con le forbici. Due per otto sedici due gatti sono identici. Due per nove diciotto ma uno è un cucciolotto. Due per dieci venti i gatti son contenti. Questa è la canzoncina della tabellina del due. Tabellina del 3 Tabellina del 3 Tu ripeti insieme a me Prima o poi la imparerai.

Se vuoi imparare la tabellina, Canta con me la canzoncina Imparerai quella del 4 Insieme al gatto matto. Faremo con loro un bel girotondo Insieme a tutti i gattini del mondo. Balla, balla, questo mambo Anche se è un pochino strambo Mambo della tabellina Io lo ballo di mattina.

Rit: balla, balla questo mambo Anche se è un pochino strambo Mambo della tabellina Io lo ballo di mattina Quando faccio questo ballo Io mi sento proprio un gallo. La cartella di gioco riprende la struttura della tavola pitagorica ma resta incompleta riportando una serie di numeri, a scelta, come nell'esempio qui sotto.

Le tabelline canterine

È indispensabile segnare, magari con un pennarello colorato, la stessa quantità di numeri, pur se diversi, in ogni cartella per esempio, 20 per ciascuna. Attenzione anche a 'bilanciare' un po' la scelta: non sarebbe sportivo abbondare con i risultati delle tabelline dell'8 e del 7 in una cartella e mettere solo quelli del 2 o del 3 in un'altra.

Ovviamente, è possibile sfruttare la situazione gioco proprio per il ripasso del bimbo, privilegiando, in qualche modo, le tabelline che digerisce meno.

In un sacchettino, infilate tanti foglietti con le moltiplicazioni che corrispondono ai numeri scritti in precedenza sulle cartelle.

Le tabelline canterine - Raffaella

A ogni turno, il giocatore pesca un bigliettino, esegue l'operazione e controlla se il risultato corretto è presente sulla sua cartella. In caso positivo, appoggia sopra un segnalino i centesimi possono andare bene o lo evidenzia con un pennarello.

Alla fine, vince chi completa tutta la sua tabella a patto di avere fatto i calcoli corretti! Quanto al risultato della moltiplicazione 'pescata', decidete voi se verificarlo a ogni mano o allo scadere di un tempo di gioco stabilito. Il vecchio gioco della battaglia navale - che sembra piacere ancora alle 'nuove generazioni' ve lo ricordate?

Nulla vieta di ricorrere allo stesso stratagemma anche a casa, magari, coinvolgendo tutta la famiglia, a turni, in una grande sfida matematica con le operazioni della tavola pitagorica In alto, inserite i numeri dall'1 al 10, in senso orizzontale e poi incolonnateli in verticale.

Tra le due file di caselle che formano una L rovesciata , un quadrato è riservato al simbolo x: in questo modo si ottiene una tabella con caselle bianche una tavola pitagorica 'da riempire', insomma. A questo punto, come nella classica battaglia navale, ogni giocatore sceglie dove collocare le sue navi stabilite una dotazione, per esempio, di 10 imbarcazioni a testa.

Per invogliare il bambino e coinvolgerlo al massimo, potete invitarlo a costruire le barche con cartoncini colorati se non ha voglia, basta disegnarle a matita come una volta! Ma non è tutto: si deve decidere la composizione della flotta e la lunghezza massima, per esempio, dell'ammiraglia 4 quadrati caselle e di tutte le altre barche.

Scopo del gioco tradizionale è indovinare le coordinate per colpire le navi nemiche sulla tabella del gioco. In questa Battaglia matematica, invece, le barche sono visibili: per affondarle, serve 'azzeccare' le moltiplicazioni e il risultato della tavola pitagorica. Quando sbaglia le coordinate o il calcolo, cioè la moltiplicazione , passa il turno all'avversario. Ai più grandicelli, che già conoscono le tabelline, ma sembrano dimenticarle molto facilmente, potrebbe piacere cimentarsi esercitandosi per gioco!

In questo caso ne servono due con 10 facce: a ogni tiro, il giocatore deve fare la moltiplicazione tra i due numeri usciti. Vince il giocatore — o la squadra — che riesce in un tempo stabilito minuti a completare la sequenza di almeno una tabellina. Un'idea semplice e divertente per far ripassare al bimbo le tabelline è una gara a tempo che fa leva sul suo senso di competizione. Su altri pezzetti di carta, scrivete invece le moltiplicazioni 2 x 2; 2 x 3; 6 x 2; 8 x A questo punto, munite tutti i partecipanti di carta e penna e invitateli a pescare 5 foglietti dal sacchetto.

Al via, in un tempo cronometrato di minuti, ogni giocatore deve risolvere i suoi 'quiz'. Se, per esempio, su un bigliettino estratto compare il numero 12, la risposta esatta è la moltiplicazione 4 x 3 o 3 x 4 , quando invece capita in mano un foglietto con una moltiplicazione 8 x 3 , occorre scrivere il risultato È possibile stabilire un giro di tornate per arrivare al vincitore finale, quello che avrà raggiunto il punteggio più alto.

Uno stratagemma per convincere il bimbo a esercitarsi con le tabelline che ha già appreso è una gara a Bingo-tab un'attività proposta da Monica Bertacco, Matematicaimparo, Erickson.

Questo gioco didattico si adatta facilmente anche alle esigenze 'casalinghe'. Occorre preparare due cartelle uguali per ogni giocatore la sfida è adatta a 2 o più partecipanti , una con le moltiplicazioni delle tabelline e l'altra con i relativi risultati.

L'obiettivo del gioco è abbinare moltiplicazione e risultato corretto, segnandoli con lo stesso colore sulle due cartelle in un tempo prefissato.

Ecco un esempio di come preparare le due cartelle, ovviamente è possibile replicare lo stesso principio con altre operazioni e risultati. Al via, ogni bambino deve individuare e segnare le giuste corrispondenze tra moltiplicazione e risultato nella sua cartella senza sbirciare cosa combina l'avversario.

Vince chi completa tutto per primo con le corrispondenze giuste o il minor numero di errori. Infatti, se il giocatore più veloce ha totalizzato meno risposte esatte, la vittoria passa al secondo in base al tempo e alle risposte azzeccate.

È importante sottolineare che il risultato ovvero il prodotto non cambia. Un'idea che passa meglio con l'aiuto di cartoncino, forbici e un pizzico di fantasia. Al centro di un cartoncino ritagliato tondeggiante - che rappresenta il nido - scrivete un numero, per esempio 12, e intorno 6 operazioni: le 4 corrette che portano a questo risultato 4 x 3; 3 x 4; 6 x 2; 2 x 6 e due sbagliate 2 x 8; 8 x 2.

LA TABELLINA DELL’8

A questo punto, in un tempo cronometrato, il giocatore deve individuare le operazioni 'intruso' in quel nido secondo l'esempio, 2 x 8 e 8 x 2 che fa 16 e non Per rendere il gioco più divertente, è possibile sottoporre al bambino nidi dove scovare l'intruso in un tempo definito. La mamma dice la tabellina, es 3x8. Il bambino deve correre, suonare il campanellino e dire il risultato.

Se invitate un amichetto il gioco sarà ancora più divertente e si trasformerà in una specie di gioco 'rubabandiera'. Scuola primaria, i bambini imparano la matematica. Sos compiti, consigli ai genitori. Home Bambino Bambino anni Scuola primaria.


Articoli popolari: