Kurdistanonline.net

Kurdistanonline.net

SCARICARE LATEX PER UBUNTU

Posted on Author Fenrishicage Posted in Libri


    Condivisione dei pacchetti; Compilare i kurdistanonline.net; Editor per LaTeX Spostarsi tramite riga di comando nella cartella dove è stato scaricato il file. Copiare il file. Per una volta non scrivo su questo forum per un problema, ma per un consiglio e un suggerimento. Volevo provare per il lavoro altri programmi di. kurdistanonline.net › home › forum › 5-tex-e-latex › latex-su-. Sono da poco passato ad ubuntu e vorrei installarvi TeXlive. Ho letto un po' di cose in giro: per motivi di sicurezza la procedura di installazione è un po' diversa e così come la g Io ho scaricato texstudio con apt-get.

    Nome: latex per ubuntu
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
    Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
    Dimensione del file: 63.59 MB

    Aggiungere pacchetti per LaTeX Se vuoi subito scoprire come installare pacchetti per LaTeX vai direttamente al riepilogo , se invece vuoi leggere le mie tutto sommato inutili peripezie per aggiungere un pacchetto puoi leggere tutto il post.

    Da un po' di tempo mi sto dilettando a scrivere testi con LaTeX. Qualche giorno fa avevo la necessità di installare un nuovo pacchetto LaTeX, per la precisione il pacchetto empheq. Ho dovuto navigare un po' su Internet prima di trovare la soluzione, mettendo insieme varie guide trovate in giro. Per altro, alla fine del mio peregrinare ho scoperto che avrei potuto molto più facilmente installare per esempio da Synaptic in Ubuntu il pacchetto texlive-latex-extra che fornisce poco meno di pacchetti LaTeX qui potete leggere l'elenco dei pacchetti forniti nella versione presente in Ubuntu Jaunty.

    Su Windows bisogna prima di tutto installare Perl, perché di nascita sua non è installato.

    Invece, se segui le indicazioni in modo scrupolosissimo il testo scritto a Enrico Gregorio proprio per Ubuntu, non devi preoccuparti di Perl che è già disponibile su Ubuntu, e lo script di installazione funziona "out of the box". Le cose eventualmente difficili sono quelle che riguardano la finestra comandi se non vi sei abituato da windows; una cosa difficile è quella di prendere provvisoriamente le prerogative dell'amministratore che su Windows è un concetto vago e sostanzialmente ogni utente ha diritto di fare sulla macchina qualunque cosa o quasi ; le operazioni da fare sono semplici, ma sono questi i concetti a cui bisogna abituarsi.

    Anche se a Heinrich Ubuntu non piace perché ha un'interfaccia grafica troppo simile a quella di Windows e piuttosto invadente e lui preferisce fare quasi tutto tramite la finestra comandi, Ubuntu va benissimo per chi si avvicina a Linux per la prima volta, proprio per i motivi che non piacciono ad Heinrich.

    Tuttavia la difficoltà principale è proprio che se non hai pratica con la finestra comandi, quello forse ti apparirà come la cosa più complessa a cui abituarti; quando ti ci sarai abituato, vedrai quante cose in più si possono fare con la finestra comandi, rispetto a quelle che si possono fare con un'interfaccia grafica e col mouse.

    Happy TeXing! Pronto come un fulmine, vi risponderei: Provate ad installare Kile!

    Kile è un ottimo editor specializzato per il mondo TeX a cui si accede scrivendo un sorgente in formato testo e quindi appunto con un qualsiasi editor. Infatti i pacchetti di Kile hanno come dipendenza obbligatoria i pacchetti texlive-base-bin e texlive-latex-base, come potete verificare nella pagina descrittiva del pacchetto kile per Lucid.

    Non mi pare una modo elegante di procedere, ed allora che fare?

    Una soluzione che si basa su una sorta di repository locale. Ottimo e geniale.

    Altre idee? Basterebbe imbrogliare il gestore dei pacchetti facendogli credere che i pacchetti ufficiali di TeX Live siano già installati sul sistema!


    Articoli popolari: