Kurdistanonline.net

Kurdistanonline.net

INDIGO DOPO QUANTO SCARICARE

Posted on Author Tygotaur Posted in Multimedia


    Ho iniziato a farmi l'indigo dopo aver conosciuto una fata (utente del forum Tende a riequilibrare il sebo: da quando faccio l'indigo con una . blu (il colore scarica un pochino, poi una volta sciacquato lo shampoo, smette). Scarica nel tempo e coi diversi lavaggi, ma non va mai via del tutto. solo Lawsonia e subito dopo Indigo), mentre chi ha capelli bianchi e si accontenta o vuole ottenere Ogni quanto tempo fare un impacco di erbe tintorie?. Visto che l'indigo tende a scaricare abbastanza facilmente, anche con i Mi raccomando una cosa quando acquistate, fatelo a ragion veduta. Se si usa soltanto o prevalentemente lawsonia, applicazione dopo applicazione il colore si La proporzione dipende da quanto vogliamo ravvivare il colore, facendo scaricare moltissimo il colore e non ottenendo particolari benefici per i capelli anni ed anni di henné stratificato e funziona benissimo anche con l' indigo.

    Nome: indigo dopo quanto
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
    Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
    Dimensione del file: 30.30 MB

    Si ha lo stesso la stratificazione e uno scurimento? Grazie Mi piace 5 - Risposta utile! Mi piace Risposta utile! Credo ci sia poco da fare, se non provare a mettere un po' di limone nell'ultimo risciacquo, ma credo che la compensazione sia davvero blanda E' solo che la lawsonia è bellissima e ho sempre la tentazione di riprovarla: ho qualche capello bianco -anzi, proprio qualche piccola ciocca- intorno al viso, quindi cerco di evitare l'effetto arancione che è proprio bruttino Ti ringrazio per l'intervento..

    Mi dispiace non poterti aiutare per l'odore dell'hennè, magari in erboristeria ti sanno consigliare

    Ti invito a guardare il video qui sopra per scoprirli quali essi siano. Si possono schiarire i capelli con le erbe tintorie?

    Passare da nero corvino a castano chiaro, o da castano scuro a biondo?

    Puoi al massimo ottenere dei riflessi sul tuo colore naturale. Come posso sfruttare le proprietà curative delle erbe tintorie senza tingermi i capelli? Questa è la qualità della CASSIA che potete trovare nel negozio online : stagionalmente raccolto e setacciato 3 volte, ha la consistenza fine del talco.

    Quante ore di posa sono necessarie per ottenere dei risultati soddisfacenti? In rete puoi leggere di tempi di posa che variano da un minimo di 4 ore ad un massimo di 9 ore di posa.

    Ecco cosa fare! Il mix che stai applicando vola a pezzetti per tutto il bagno e cola a non finire? Molto probabilmente il tuo mix contiene sabbia. Se applico le erbe tintorie a breve periodo dopo aver tinto chimicamente i miei capelli, rischio di ottenere colori strani?

    Dove e come conservare le erbe tintorie? Conserva le erbe tintorie lontano da aria, calore, luce e umidità. Posso usare lo shampoo dopo l'applicazione delle erbe tintorie? Se invece noti che non riesci a sciacquare accuratamente le erbe tintorie dai tuoi capelli, è meglio usare una piccola quantità di shampoo diluita in acqua che ritrovarsi con prurito il giorno dopo l'applicazione.

    L'indigo difficilmente macchia la pelle permanentemente, ma meglio essere previdenti : In ogni caso, tenete sempre a portata uno struccante o un latte detergente.

    In pratica l'ossidazione avverrà direttamente sul capello. Se aspettate rischiate che colori molto poco.

    Mettete quindi tutto nella ciotola, mischiate con la forchettina di plastica e aggiungete acqua finchè l'impasto non sarà cremoso tipo yogurt. Poi applicate sul capello ancora bagnato come una normale tinta con il pennello e i guanti indossati. L'unica differenza rispetto la tinta chimica è che una volta applicata la pappetta, difficilmente riuscirete a pettinarvi. Tranquilli se l'indigo cade o tocca qualcosa: tutto va via.

    Anche i mobili super-economici dell'IKEA sono sopravvissuti a decine di indigate. La ceramica si pulisce con un colpo di spugna, idem per il pavimento.

    Scopriamo l’Henné per capelli: come farlo senza combinare disastri?

    State solo un pochino più accorti per la plastica e per il legno. Anche sui vestiti va via, ma ci vogliono un paio di prelavaggi e un lunghissimo ammollo con il percarbonato o candeggina delicata e poiché io sono pigra, ormai ho un abbigliamento pro-indigo tutto a chiazze blu. Come applicare l'indigo Io mi trovo bene con questa tecnica non è l'unica, non è la migliore.

    E' la mia. Dividete la testa in quattro settori facendo una riga in mezzo dalla fronte alla nuca e un'altra riga orizzontale da dietro l'orecchio all'altro orecchio, e arrotolate le quattro ciocche sulla testa.

    Partendo da una delle due ciocche posteriori, dividete ulteriolmente i capelli in ciocche e tenete libera la ciocca più in basso mentre bloccherete il resto.

    Indigo (Indigofera Tinctoria)

    Tenendo tesa la ciocca, spalma la crema dalle radici fino alla punte, sia da sopra che da sotto. Poi libera la striscia successiva che sarà più in alto e continua fino a finire tutto il settore. E poi via via completare tutti i settori, manendo la regola del "prima il dietro e il basso fino al davanti e l'alto. Una volta applicata tutta la crema, accertatevi che dietro la nuca il colore ci sia errore tipico. Arrotolate i capelli sopra la testa e pinzate ben bene.

    I tempi di posa 2 ore sono più che sufficienti, senza copertura o alternando la cuffia da doccia. Coprire i capelli da subito con la pellicola potrebbe far tardare l'ossidazione dell'indigo, il che significa che non colorerà.

    Potrebbe piacerti:VIDEO KAKA DA SCARICA

    Per esperienza personale: fatelo respirare. C'è chi sostiene che l'ideale è tenerlo anche tutta la notte, ma io oltre le 2 ore e mezza non sono mai riuscita a tenere degli impacchi in testa. Inoltre diverse ragazze si sono rese conto che la differenza tra tenerlo 2 ore e oltre le 4 è veramente minima. Durante l'attesa potete pulirvi il contorno viso con lo struccante e riapplicare un'abbondante dose di crema.

    Ovviamente questo è anche il momento giusto per pulire tutto il bagno dalle chiazze di indigo e dedicarvi all'esame di coscienza: ne vale davvero la pena?

    Se la tonalità di nero ottenuta, che sia nero blu, nero corvino o nero viola

    Indossate i guanti, slegate i capelli e accostatevi al lavandino. Prima di entrare nella doccia vi consiglio di sciacquare nel lavandino, altrimenti non ne venite a capo. L'indigo potrebbe intasare lo scarico. A questo scopo io uso una bacinella, che mano a mano che si riempie di acqua sporca, la svuoto le wc il wc non si intasa.

    Inizialmente l'acqua sarà verde petrolio: è la polvere di indigo che se ne va. Quando l'acqua inizia a farsi limpida potete spostarvi nella doccia per me risulta più facile proseguire.

    A questo punto ci sono due scuole di pensiero: quella del "poco shampoo è obbligatorio" e quella del "assolutamente niente shampoo". Se usate lo shampoo ne serve veramente poco, una goccia diluita in un bicchiere di acqua, solo per rendere i capelli un pelo affabili e togliere eventuali residui di polvere improvvisamente il colore depositato sui vostri capelli si scioglierà e farete qualche minuto di doccia blu il colore scarica un pochino, poi una volta sciacquato lo shampoo, smette.

    Se non usate lo shampoo l'indigo scaricherà lo stesso, meno che con lo shampoo ma nei giorno successivi i vostri capelli macchieranno con facilità vestiti, lenzuola e pelle..


    Articoli popolari: