Kurdistanonline.net

Kurdistanonline.net

SCARICARE STRADARIO PER DOCFA


    clicca sul link “aggiornamento catasto fabbricati-. Software per la compilazione dei documenti tecnici catastali - Docfa 4. Scarica il software. Versione software del 21/03/ Stai per scaricare dal sito. Scarica qui il software DOCFA. Utilizzato principalmente dai tecnici che si occupano di catasto, è molto utile a chiunque per simulare accatastamenti verificando. Come inserire lo stradario della provincia dopo aver scaricato Docfa ? Devi essere un utente registrato per rispondere a questo.

    Nome: stradario per docfa
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
    Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
    Dimensione del file: 34.44 MB

    Stavolta parliamo del Docfa, acronimo di Documento Catasto FAbbricati: è la procedura - o meglio, il software - necessaria per depositare le planimetrie in catasto dei nuovi fabbricati oppure per effettuare le variazioni sulle planimetrie esistenti. In realtà la procedura sarebbe abbastanza semplice ma, manco a farlo apposta, ci sono diversi passaggi poco chiari e, soprattutto, degli strani comportamenti di un software che definire rudimentale è un complimento di fatto, non è mai stato veramente aggiornato da una decina d'anni a questa parte.

    Questo perché è un argomento che merita un discorso a parte, ed anche perché non voglio appesantire troppo questo che già sarà un post abbastanza articolato. Prima di inoltrarci nel discorso, vi segnalo questa pagina dell'Ordine Architetti Roma in cui è riportata la versione aggiornata del Vademecum Docfa sviluppato dalla Direzione Regionale del Lazio, nonché i link a diversi documenti utili, a partire dal leggendario massimario del Probabilmente la stessa documentazione è stata messa a disposizione anche dagli altri ordini professionali.

    Se l'affaccio è multiplo, p. Se l'edificio ha una destinazione d'uso diversa, indicarla: es.

    Per indicare il distacco in questo modo, l'edificio deve essere ragionevolmente vicino: se ho un affaccio "libero" in cui il fabbricato più vicino è un edificio che sta a metri, non ci sarà bisogno di descriverlo come distacco. Se abbiamo una chiostrina od un pozzo di ventilazione confinante, rappresentiamolo per intero, mentre invece se abbiamo un cortile più ampio possiamo semplicemente indicare l'affaccio su cortile interno. In alto a sinistra della planimetria inserite: la destinazione d'uso abitazione, locale commerciale, etc ; il piano del fabbricato a cui l'immobile ha accesso; il piano dell'immobile se l'immobile ha più piani ; il numero d'interno se è appartamento; l'altezza massima nel disegno rappresenterete tutte le eventuali zone dell'immobile con altezza diversa da quella massima.

    Se l'immobile è composto anche da locali di servizio che sono rappresentabili in pianta p. Eccoci ad un punto nodale della piantina in DOCFA: i poligoni con cui devono essere perimetrati e quantificati gli immobili.

    Continua a leggere

    Il poligono è sostanzialmente una polilinea chiusa, con la quale il programma ricava la superficie dell'immobile per questo è inutile inserire quote nel disegno nonchè la destinazione dichiarata. Vediamo le caratteristiche: anzitutto, se l'immobile ha degli elementi accessori cantina, soffitta ma anche balcone, terrazzo, etc dovremmo realizzare più polilinee, una per ogni superficie autonomanente individuabile nell'immobile.

    La polilinea di base deve racchiudere tutto l'immobile, fino ai suoi confini verso l'esterno o verso altri locali di altri immobili: nei muri perimetrali esterni, la polilinea deve coincidere con il filo esterno del muro in sostanza, tutto lo spessore del muro perimetrale esterno deve essere racchiuso all'interno della superficie dell'immobile, fino ad uno spessore di 50cm: se il muro ha uno spessore superiore, allora la polilinea deve fermarsi a 50cm dal filo interno , mentre nelle pareti di confine con altre unità immobiliari, o verso locali chiusi condominiali p.

    Nei volumi accessori cantine, soffitte vale lo stesso principio per il disegno del poligono. In caso di balconi e terrazze direttamente confinanti con l'immobile, la polilinea dell'immobile e quella del balcone devono sovrapporsi nelle pareti che dividono le due superfici: il poligono dell'immobile arriverà sempre fino al filo esterno del muro perimetrale anche se affaccia sul balcone, e da qui ripartirà il poligono del balcone stesso, che sarà poi esteso fino al limite ultimo della superficie sia essa calpestabile o no.

    Nel caso abbiate delle scale interne quindi una unica u. In caso di più di due piani, la scala "conta" comunque sempre una sola volta Se tuttavia aveste due scale differenti e distinte che collegano tre livelli, allora in questo caso secondo me è corretto considerare le superfici di entrambe le scale una volta. Ora il vostro file è pronto per l'importazione in docfa!

    Un TIP generale da tenere in considerazione: come accennato, è sempre meglio partire da un file di modello "pulito", piuttosto che rieditare dei dwg che avete già precedentemente usato. Non so perché, ma ho sperimentato che dopo un po di "usi" un dwg si corrompe e non viene più importato correttamente dal docfa: vi consiglio di scaricare i file di modelli "vergini" dal sito dell'agenzia delle entrate e metterli in sola lettura: ci dovrete copiare ogni volta dentro il disegno.

    Provincia Autonoma di Trento - Servizio Catasto

    Qualcuno risolve il problema aggiornando la versione di Java. Più spesso capita sulle planimetrie A3 con più poligonazioni. Comunque, essendo un problema del programma, non dovrebbero rigettare docfa in cui le poligonazioni dovessero risultare traslate.

    Il DXF è un formato di file specifico per l'interscambio di dati vettoriali: ogni oggetto che disegnate viene trasformato in una stringa di codice alfanumerico: potremmo definire autocad come una sorta di "convertitore" di disegni in sequenze di stringhe di codice.

    Quando disegnamo una polilinea, a questa è associato un colore, e questo colore è definito dal parametro Se aprite un qualunque file dxf con il wordpad di windows potrete leggere il codice, e andare a cercare dove c'è questo parametro Generalmente non conviene andare a spulciare il codice: l'ho fatto una volta sola in cui in un locale commerciale, dovendo inserire il parametro "8" e volendo essere sicuro che lo prendesse, sono andato a modificare il sorgente.

    L'unità immobiliare preesistente va soppressa in caso di: frazionamento, fusione, trasferimento di vani verso un'altra unità, perdita di vani a favore di un altra unità, ampliamento anche modesto.

    In pratica l'unità immobiliare preesistente si mette in variazione solo quando ho modifiche planimetriche, presentazione planimetria mancante o cambi di destinazione d'uso. Per aggiungere nuove unità cliccate il tasto "nuova uiu" in alto a destra.

    Per ogni unità inserire le coordinate catastali per quelle in costituzione dovete preventivamente chiedere l'attribuzione di subalterni, comunque la procedura non è obbligatoria, basta che utilizzate subalterni non usati da altre cose e possibilmente con una cifra superiore a per la provincia di Roma: altre provincie non hanno questa regola. Due to security reasons we are not able to show or modify cookies from other domains.

    You can check these in your browser security settings. Check to enable permanent hiding of message bar and refuse all cookies if you do not opt in. We need 2 cookies to store this setting. Otherwise you will be prompted again when opening a new browser window or new a tab.

    Cookie di Google Analytics These cookies collect information that is used either in aggregate form to help us understand how our website is being used or how effective our marketing campaigns are, or to help us customize our website and application for you in order to enhance your experience. Altri servizi esterni We also use different external services like Google Webfonts, Google Maps, and external Video providers. DAT per variazione, essendo nnn un progressivo numerico di numerazione del Documento..

    Download gratuito di moduli catastali

    Cancellare il Documento e riacquisirlo in conformita' con la specifica tecnica. I acquisito; cancellare il Documento e riacquisirlo secondo la specifica tecnica. Cancellare il modello se quest'ultimo risultava essere stato acquisito in modo erroneo. Selezionare "Modello D" e impostare nel quadro iniziale del Documento "A" o "B" i dati indicati; qualora il Documento effettivamente fosse relativo ad oltre Unita' Immobiliari si consiglia di suddividere su piu' Dichiarazioni o Denunce.


    Articoli popolari: