Kurdistanonline.net

Kurdistanonline.net

SCARICA REATTORE PER LAMPADE A

Posted on Author Vule Posted in Musica


    In questa categoria sono disponibili reattori e accenditori per le più svariate lampade a scarica. Il reattore e l'accenditore sono indispensabili per l'accensione di. Scopri un'ampia gamma di reattori per lampade a scarica dei marchi più alti. Approfitta di: | Prezzi bassi | Spedizione rapida | Garanzia estesa |. Scopri ampia scelta e offerte convenienti per acquistare Reattori e Accenditori per Lampade a Scarica, Hqi, Ioduri Metallici e Vapori di Mercurio. Spedizione. Nessuno Uncategorized Accenditori elettronici. Alimentatori per lampade fluorescenti. Driver indipendenti. Sistemi di alimentazione da incorporare. Sistemi di.

    Nome: reattore per lampade a
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
    Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
    Dimensione del file: 52.28 Megabytes

    Alle estremità del tubo sono presenti due elettrodi, l'anodo positivo ed il catodo negativo , che corrispondono ai due poli di alimentazione. In una massa di gas rarefatto sono sempre presenti elettroni liberi e ioni positivi. Quando si applica tra i due elettrodi una differenza di potenziale elettrico, gli ioni positivi migrano verso il catodo e gli elettroni verso l'anodo cariche elettriche di segno opposto si attraggono, mentre cariche di segno uguale si respingono.

    Principio di funzionamento Durante l'alimentazione dei due poli si possono verificare all'interno del tubo di scarica una serie di urti tra particelle in movimento ioni ed elettroni e gli atomi del gas secondo le seguenti modalità: A bassa velocità urto elastico con deviazione della particella d'urto che cede parte della sua energia cinetica all'atomo di gas che si riscalda. Ad alta velocità l'urto delle particelle provoca l'eccitazione degli atomi di gas, conseguentemente la migrazione d'orbita di uno degli elettroni esterni da un livello energetico basso passa ad un livello energetico più elevato.

    Un dispositivo, lo starter, alimenta i filamenti per breve tempo fino all'innesco della scarica.

    I filamenti incandescenti emmetono elettroni avviando la ionizzazione del gas. Lo starter è sostanzialmente un interruttore in cui il contatto mobile è costituito da una lamina bimetallica che si deforma riscaldandosi. La sequenza di accensione del tubo è la seguente: 1. Sodio ad altissima pressione SDW [ modifica modifica wikitesto ] Il funzionamento di questo tipo di lampada è comparabile con quello delle lampade SON, ma differisce la pressione interna del gas: aumentando la pressione lo spettro di emissione si arricchisce di linee spettrali, rendendo questa lampada una valida alternativa alle comuni lampade ad alogenuri metallici in ambienti dove il rischio di contaminazione in seguito a esplosione deve essere evitato.

    Lo stesso argomento in dettaglio: Lampada ad alogenuri metallici.

    B,A,G, electronics

    La loro resa cromatica le rende particolarmente adatte all'illuminazione di impianti sportivi o nei videoproiettori digitali, dov'è necessario avere un'alta resa dei colori. Sono adatte per illuminare aree commerciali o pedonali, zone residenziali, strade, monumenti, grandi superfici esterne.

    A livello di inquinamento luminoso sono peggiorative rispetto alle lampade al sodio alta pressione data la ricchezza dello spettro luminoso di emissione ma in termini di comfort visivo e gradevolezza della luce emessa sono preferibili in tutte quelle applicazioni ove sia necessario offrire un'illuminazione di alta qualità.

    Vapori di mercurio a bassa pressione[ modifica modifica wikitesto ] Lo stesso argomento in dettaglio: Lampada fluorescente. La luce emessa è ionizzante e dannosa per esposizione diretta. Vengono usate per sterilizzare ambienti e oggetti.

    Reattori per Lampade a Scarica

    Se l'interno del tubo viene rivestito con materiale fluorescente in grado di assorbire l'energia ultravioletta e riemettere nello spettro visibile, si ottiene la lampada fluorescente. In caso di interruzione dell'alimentazione, la lampada non necessita di un ciclo di raffreddamento. Le lampade sostitutive solitamente al sodio per quelle al mercurio ad alta pressione, come già detto, devono essere dotate di un dispositivo di accensione interno dato che gli apparecchi costruiti per lampade al mercurio non lo possiedono, infatti le lampade al mercurio funzionano alla tensione di rete mentre quelle sostitutive che siano sodio o alogenuri metallici necessitano di un picco di tensione per innescare la scarica nel gas.

    La presenza di un terzo elettrodo all'interno del tubo consente l'accensione della lampadina senza la necessità di utilizzare accenditori. Esso, affiancato a uno dei due elettrodi principali, è connesso tramite un resistore al polo opposto dell'elettrodo vicino: questo consente la generazione di una debole scarica che, ionizzando il gas, consente la formazione di un arco elettrico tra i due elettrodi principali.

    Essa ha come effetto la messa al bando delle lampade al mercurio ad alta pressione dal territorio europeo. Vengono usate principalmente per illuminare sistemi di proiezione in ragione della loro alta efficienza e compattezza.

    A luce miscelata[ modifica modifica wikitesto ] Si tratta di lampade ai vapori di mercurio ad alta pressione in cui il reattore di alimentazione è sostituito da un filamento di tungsteno, che funge da limitatore di corrente, collocato assieme al tubo di scarica all'interno dell'involucro esterno della lampada. Durante il funzionamento, il filamento di tungsteno diventa incandescente ed emette luce come in una lampada a incandescenza , che miscelata con quella prodotta dal mercurio, una volta che quest'ultimo è evaporato, offre una tonalità più naturale.

    La durata di queste lampade è intorno a ore. La soluzione più economica e semplice per il loro rimpiazzo è l'uso di lampade alogene di pari potenza o maggiore e un variatore di potenza per l'utilizzo a potenza ridotta pratica comunemente utilizzata.

    Spettri di emissione[ modifica modifica wikitesto ] Alcuni modelli particolari di lampade a scarica lampadine al neon, bulbi allo xeno, laser elio-neon e lampade spettrali da laboratorio non utilizzano la stessa tecnologia delle lampade a scarica comuni, qui è riportata una tabella che mette in evidenza le varie tipologie.

    Scegli la categoria

    Ho voluto quindi scrivere un post a riguardo sul mio blog. Quello della SLI è un argomento che mi ha sempre incuriosito. Anche a me, naturalmente, è capitato di vedere un lampione che si spegneva nella strada in cui passavo. Poco dopo, magari, si riaccendeva anche. Ho provato a indagare un poco e ho visto che le lampade al sodio che di solito si trovano sulle strade hanno un ciclo di vita ben definito.

    Guarda questo:BILDE SCARICARE

    Articoli popolari: