Kurdistanonline.net

Kurdistanonline.net

MAPPE SU MICROSD SCARICARE

Posted on Author Kajishura Posted in Ufficio


    buongiorno a tutti, sarò breve, ho scaricato sul mio garmin 62s le mappe le ho usate per qualche tempo poi ad un certo punto il programma. Passaggio 1: come fare per scaricare una mappa. Nota: puoi salvare le mappe sul tuo dispositivo o su una scheda SD. Se cambi la modalità di salvataggio delle​. Verifica che la scheda di memoria SD sulla quale vuoi installare le mappe sia inserita nel dispositivo. Avvia l'app TomTom GO Mobile e scarica una mappa. Se la. Google Maps teardown apk: tracce del supporto alla non potrete spostare su microSD le vostre mappe già scaricate, ma dovrete.

    Nome: mappe su microsd
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
    Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
    Dimensione del file: 65.41 Megabytes

    Come salvare su SD le mappe offline Google Maps per liberare spazio in memoria interna Scritto da: Vinnie - Pubblicato il: aprile 14, - Aggiornato il: - 3 commenti Salvare sulla scheda esterna SD le mappe offline di Google Maps per risparmiare spazio senza scaricarle nella memoria interna del cellulare In modo particolare sullo smartphone, torna utile la funzione di Google Maps che permette di salvare le mappe offline per esplorarle ed utilizzare il navigatore anche quando il cellulare non è connesso a internet.

    Funzionalità comoda e conveniente da sfruttare in vista di un viaggio o di una gita, per prevenire situazioni di copertura assente, oppure di esaurire i dati mobili a disposizione.

    In tal senso abbiamo già visto la guida: Usare il navigatore Google Maps senza internet su Android e iPhone. Va da se che salvando più mappe offline è facile andare a incidere in modo importante sulla capacità di memoria interna del dispositivo, esaurendo lo spazio disponibile. L'ideale in questo caso è utilizzare la scheda di memoria esterna per l'archiviazione delle mappe offline di Google Maps.

    Il principale artefice di queste mappe è Felix Hartmann, austriaco di Innsbruck che cura il sito e di recente ha implementato anche le mappe Velomap per bici da corsa. Le caratteristiche principali di quelle che, a ragion veduta, Hartmann definisce le più popolari mappe per mountain bike al mondo, sono le seguenti: download gratuito di mappe da quasi tutto il mondo con aggiornamento dei files basati su dati OSM ogni giorni; 6 layout differenti tra cui 5 ad alto contrasto per la visualizzazione ottimale sui dispositivi GPS Garmin ed uno per l'installazione su PC; sentrieristica dettagliata e ben differenziata tra strade asfaltate, forestali, single trail Attraverso questo contributo, oltre a poter chiedere supporto tramite i commenti, potrai scaricare la mappa dell'intera Europa aggiornata circa una volta al mese.

    Per i possessori di sistema operativo Mac OSx le mappe già pronte non sono gratuite in quanto richiedono una particolare conversione.

    Come già detto, ci sono molti paesi nel mondo: per il nostro recente viaggio in bici in Sudafrica non abbiamo trovato la mappa dello Swaziland l'idea iniziale era di passarci ma poi non ci siamo arrivati mentre quelle del Sudafrica e del Lesotho sono state utilissime! In ogni caso non esistono solo le OpenStreetMap che si basano su OSM: qui trovi un elenco di alcuni siti da dove scaricare altri design di mappe gratis per navigatori GPS.

    Principalmente io utilizzo la mappa delle Alpi o quella dell'Italia. Il mio consiglio è quello di scaricare le mappe e reinstallarle almeno ad inizio stagione e poi un paio di volte durante la stessa per avere cartografia sempre aggiornata.

    Il contributo della community, soprattutto nei paesi dove la cultura MTB è forte, dà un forte impulso allo sviluppo di questa cartografia.

    Ora che abbiamo visto dove poter scaricare le mappe OpenMTBmap, dobbiamo capire quale utilizzo ne vogliamo fare. Per poter visualizzare le mappe OpenMTBmap avrai bisogno di un software cartografico specifico.

    Te ne consiglio due gratuiti che utilizzo spesso: Qlandkarte, diventato recentemente Qmapshack. Anche in questo caso li puoi scaricare qui o leggere l'approfondimento nella Guida a Qlandkarte ; Se possiedi un dispositivo GPS garmin ti consiglio BaseCamp poiché sarà molto più facile configurarlo per la comunicazione reciproca ma personalmente mi trovo molto comodo anche con Qlandkarte e continuo ad usarlo soprattutto per leggere l'altimetria e per modificare le tracce.

    Apparirà una barra di avanzamento: attendi il termine della procedura. YYYY" sotto il menu "Mappe" in alto nella schermata principale del software. Non disponi di una microSD e non hai abbastanza spazio nella memoria interna di Android?

    In tal caso, ti consiglio di leggere la mia guida su come liberare spazio Android , in cui ho avuto modo di mostrarti tutti i trucchi e i metodi per liberare agilmente lo spazio dalla memoria del tuo dispositivo.

    Utilizzare Google Maps offline Ora che hai scaricato le mappe di cui hai bisogno, è il momento di entrare nel vivo della questione e di capire, nel concreto, come usare Google Maps Offline.

    Autore Salvatore Aranzulla Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft.

    Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero.


    Articoli popolari: